Giù il sipario!

17 dicembre 2008 – 19:17

Ottaviano Del Turco: Ex Presidente della Regione Abruzzo. Il 14 luglio 2008 viene arrestato dalla Guardia di Finanza a seguito di un’inchiesta della Procura della Repubblica di Pescara, insieme a una decina tra assessori, ex-assessori, consiglieri ed alti funzionari della Regione Abruzzo con l’accusa di associazione per delinquere, truffa, corruzione e concussione, nell’ambito di un’inchiesta avviata dalla Procura della Repubblica diPescara sulla gestione della sanità di iniziativa privata in Abruzzo. Partito Democratico

Leonardo Domenici. Sindaco di Firenze. Ascoltato dalla Procura come persona informata dei fatti sull’inchiesta Fondiaria-Sai, che ha portato all’arresto di due assessori del PD al comune. Partito democratico

Salvatore Margiotta, indagato dalla Procura di Potenza. Inchiesta sugli appalti per l’estrazione del petrolio in Basilicata. Deputato Partito Democratico

Luciano D’alfonso, sindaco di Pesacara. Arresti domiciliari. Associazione a delinquere finalizzata alla corruzione e alla concussione, truffa, falso e peculato. Partito Democratico.

Renzo Lusetti. Indagato dalla Procura di Napoli in merito allo scandalo “Global Service“. Chiesta alle camere autorizzazione a procedere. Deputato Partito Democratico

Giuseppe Gambale, Enrico Cardillo: Ex assessori giunta Iervolino al comune di Napoli. Indagati e coinvolti pesantemente nello scandalo “Global Service” .

Giorgio Nugnes, ex assessore giunta Iervolino al comune di Napoli, coinvolto nell’inchiesta condotta dalla Procura partenopea. Si è tolto la vita a fine Novembre.

Fernando Di Mezza, Felice Laudadio: Assessori giunta Iervolino al Comune di Napoli, indagati nell’inchiesta “global Service” per favoreggiamento, concussione e associazione a delinquere nel progetto di controllo illecito degli appalti napoletani dell’imprenditore Alfredo Romeo.

Una lista nera che col passare delle ore si allunga sempre di più. Lecito indignarsi. Chiaro che non vi è nulla di certo, nulla ancora passato in giudicato tra queste accuse. Ma quello che emerge dalle varie Procure, da Potenza a Firenze, basterebbe a far inorridire qualunque paese civile. La politica a servizio di imprenditori senza scrupoli. Alfredo Romeo scriveva gli appalti sostituendosi ai pubblici uffici, gli assessori lo lasciavano libero in cambio di qualche regalino in più a natale. Corruzione, concussione, parole che sono ormai svuotate di senso in una cultura politica italiana in cui, è chi non si presta a questi giochetti ad essere temuto, forse ancora di più di una magistratura, minacciata, pensate un po’, dal buon vecchio Cirino Pomicino che minaccia di scrivere un libro in cui butta fango su tutto e tutti. Personaggi vecchi e politici nuovi, tentano tutti di entrare in questo teatro in cui se non ti sbrighi, perdi il ruolo di primattore che era stato appositamente scritturato per te. Si parla di Questione Morale. C’è nel PD (di proposito ho elencato solo gli indagati appartenenti a questo partito), c’è nel PDL, c’è in tutta Italia. La mentalità è quella, purtroppo non c’è nulla da fare. I ladri, i mafiosi, gli stronzi, senza fare qualunquismo gratuito, stanno ovunque. La gente è stufa, e in Abruzzo se ne è avuta la dimostrazione. Astensionismo in massa, e persone che scottate da Del Turco, non hanno neanche provato a partecipare alle “audizioni” per la nuova messa in scena. Il Partito Democratico sta sbagliando ogni singola mossa. Sbaglia tutto quello che c’è da fare. Sembra quasi che Veltroni si sia catapultato in un mondo sconosciuto e non sappia quali sono le regole civili, le lascia fare agli altri, e lui le rispetta “pacatamente”. Crozza lo prende in giro dicendo che è l’uomo del “ma anche”. Ha perfettamente ragione, troppo timida la sua posizione su tutto. Ormai sta perdendo consensi ovunque e vistosamente, proprio per questo bisogna dare un taglio netto. Fuori la Iervolino, via Bassolino, via Del Turco, via Margiotta; è penoso questo tentativo di difendere politici attaccati più alla poltrona che alla moglie. E pensare che Villari aveva fatto molto meno di questi tizi. Il Sindaco di Napoli ha dichiarato che deve ancora riflettere sul da farsi!! Beh certo, dopo che 4 assessori della sua giunta sono stati arrestati, uno si è tolto la vita, il mondo ha riso di noi vedendo la spazzatura in città, quando invece i soldi per risolvere la crisi andavano a tale imprenditore Romeo, merita signora Iervolino un po’ di tempo per pensare. Ma si prenda tutto il tempo che vuole, tanto il caro Walter dice che “sta facendo un buon lavoro”. Se lo dice lui…

Sponda Pdl le cose non vanno neanche benissimo, Bocchino è finito pure nel registro degli indagati, e ora aspettiamo tutti con ansia che l’Angelino di Silvio faccia la tanto attesa riforma della Giustizia così tappa una volta per tutte la bocca a sti magistrati invadenti. Via le intercettazioni, via tutto. In quel teatro non ci sarà più posto per comparse, ma solo prime parti.

Spettacolo indegno. Giù il sipario per favore.

Share

Autore:

  1. 2 Risposte a “Giù il sipario!”

  2. Scritto da Matteo Bellotto il dic 18, 2008

    credo comunque sia patetico da parte del pd (e a maggior ragione) da parte del pdl questo affacendarsi sulla ‘questione morale’…non è quello il problema perchè la morale non c’è: Nietzsche diceva che non esistono questioni morali, ma soltanto azioni morali…l’unica maniera per risolvere l’annosa “questione” è compiere atti concreti, cosa che il pd non sta facendo…..(splendido post)

  3. Scritto da Maurizio Spagna il mar 3, 2009

    Se volete ( sempre se piace ) potete pubblicarla, recitarla, commentarla gratuitamente,
    farne ciò che desiderate-
    Grazie
    Lo scrittore e poeta Maurizio Spagna-

    LO STERMINIO
    …Ossa d ‘occhi nella tormenta…Fosse e luoghi dove le ali tormentano l’uomo…

    All’angelo piaceva
    Commemorare
    Le sfortune
    Dei deportati
    E lì,
    Lì su quei campi
    In sé
    L’incarnava
    Così come si sdegna
    La fortuna
    Su l’umida vergogna
    Di masse istintive ,
    Inumane , recidive
    E stragi di schiene missive
    Nella ricchezza di razza-

    All’angelo del progresso
    L’inserimento
    E le cicatrici
    Sono frustate di gas
    Lungo il cunicolo
    Del respiro,
    Lungo il bruciore
    Dello stomaco
    In conflitto…
    Con l’angelo del calore
    Cuore e colore-

    All’angelo del regresso
    Libri di carne
    Il servizio per distribuirne
    Le grida nei campi
    Con esequie informazioni
    Di un binario in crampi
    E l’orario infornato deiezioni-

    All’angelo impopolare
    L’altare per rileggersi
    La vita… e il suo vangelo-
    Alle vittime
    Dell’OLOCAUSTO,
    Adorno il mio Angelo-

    Da “Il cuore degli Angeli”
    di Maurizio Spagna-

    Maurizio Spagna
    http://www.ilrotoversi.com
    info@ilrotoversi.com
    L’ideatore, Scrittore e Poeta-

Sorry, comments for this entry are closed at this time.